RACCHETTA, VOLANO E MISURE DEL CAMPO

La lunghezza della racchetta varia dai cm. 66 a cm. 68,5. Composta da impugnatura (due lati più larghi al piatto della racchetta, due lati stretti e quattro lati di raccordo), ricoperta di spugna o pelle; dall'asta (alluminio carbonio o grafite) e dalla testa accordata con filo sintetico o budello naturale.
Il badminton è uno degli sport con gli attrezzi più leggeri. La racchetta può essere in metallo o in fibra di carbonio, ha la lunghezza di una racchetta da tennis, ma il suo peso oscilla fra 90 - 120 grammi. I volani utilizzati nelle gare sono costruiti con 16 piume d'oca montate su una base semisferica di sughero, di norma pesano tra 4,75 e 5,50 grammi. Alla leggerezza degli attrezzi si contrappone la pesantezza dello sforzo richiesto ai giocatori: nella finale di un campionato del mondo di badminton è stato calcolato il tempo effettivo di 37 minuti su 76 (48%), mentre in una finale di Wimbledon il rapporto è stato di 18 minuti su 198 (9%).

Il volano può essere costituito in materiale naturale (piume d'oca o anatra) e/o sintetico. Tuttavia in qualunque materiale sia realizzato, le caratteristiche devono essere simili a quelle di un volano in penne naturali e con la base di sughero ricoperta da un sottile strato di pelle. Il volano deve avere 16 piume fissate alla base. Il volano deve pesare dai 4,74 ai 5,50 grammi.

La rete si trova a m.1,55 dal pavimento ai lati, ed a m.1,524 dal pavimento nel centro; è lunga m.6,10 e larga m.0,760, inoltre è attraversata superiormente da un cordolo bianco di cm.3,75. Il Badminton si pratica su un campo di misure limitate: m.6,10 in larghezza e m.13,40 in lunghezza.

PRINCIPALI REGOLE DI GIOCO

Il Badminton è un gioco che si pratica colpendo al volo, con la racchetta, il volano per farlo passare sopra una rete tesa attraverso il campo. Il Badminton viene giocato tra due giocatori o tra due coppie di giocatori.
Le regole sono state fissate dalla Federazione Internazionale Badminton non solo per il pacifico andamento delle partite, ma anche per poter seguire con cognizione di causa gli incontri tra campioni, e saper valutare le decisioni arbitrali. Queste regole sono piuttosto complicate ma, tutto ciò che serve per un principiante, è la conoscenza di alcune regole fondamentali che permettono l'inizio immediato della pratica di questo sport; le situazioni più complicate, la casistica, verranno trattate mano a mano che si presenteranno durante il gioco.

LE DONNE E IL BADMINTON

Contrariamente a quanto sembrerebbe far pensare la figura della giovane accaldata con abiti pesanti il Badminton non è più quello che era nei secoli scorsi, vale a dire un semplice divertimento da praticare prevalentemente da giovani donne ed all’ aperto ed è anzi diventato, a partire dal secolo scorso, una disciplina indoor e particolarmente impegnativa dal punto di vista agonistico.
Lo sport ha la caratteristica peculiare di essere uno dei pochi veramente paritario per entrambi i sessi al punto che nei campionati, di ogni categoria, la squadra è costituita da maschi e femmine ed i punti in palio, sette per i campionati, sono rispettivamente due per i SM e SF, uno per il DM e DF ed uno per il Doppio Misto; lo stesso dicasi per la Coppa Italia dove i punti in palio sono cinque con l’ esclusione di un singolo maschile e femminile. Sempre su cinque punti si giocano le grandi competizioni a squadre mondiali tra nazionali: la Thomas Cup e la Uber Cup (esclusivamente maschile e femminile) e la Sudirman Cup, che si gioca con una squadra mista.
In Italia è stata una donna, la meranese Petra Schrott a guadagnarsi la qualificazione Olimpica a Barcellona.


A.S.D. Acqui Badminton
Acqui Terme (AL) - Italy